Sei in:  Home ,

Sito ufficiale di Informazione Turistica dell'Area Imolese

Radiotelescopio

 

Proseguendo l'esperienza di G. Marconi il quale realizzò le prime radiocomunicazioni "intelligenti" e da grande distanza circa cento anni fa, il territorio bolognese è ancora una volta impegnato nella sperimentazione di una nuova tecnica che sfruttando le onde elettromagnetiche è in grado di partecipare alla tecnica VLBI, acronimo di Very long baseline interferometry.

Decine di radiotelescopi europei, americani, australiani oggi operano simultaneamente per ore ed ore in modo sincrono per realizzare un'enorme antenna virtuale.

L'Istituto di Radioastronomia del CNR di Bologna gestisce tre grandi antenne: la grande Croce del Nord e la parabola VLBI in provincia di Bologna, e un'altra parabola VLBI a Noto in provincia di Siracusa.

Il Radiotelescopio Croce del Nord con i suoi 30.000 mq. di area geometrica è una delle aree collettrici più grandi dell'emisfero nord.

E' una grande antenna a forma di "T" in cui i due bracci orientabili, da circa 600 mt ciascuno di lunghezza, sono disposti in direzione Est/Ovest e Nord/Sud.

Le principali caratteristiche dello strumento si possono riassumere in una enorme sensibilità.

Il consorzio europeo di cui il nostro paese gestisce i due impianti di Medicina e Noto è membro importante, si riconosce nella sigla EVN, acronimo di "European VLBI Network".

La tecnica VLBI permette di osservare il radiocielo con un potere separatore mille volte superiore a quello ottenibile con il miglior osservatorio ottico esistente al mondo.

 

Indirizzo: Via Fiorentina, 3560 - 40059 Medicina (BO)

Orario feriale: Solo su appuntamento tutto l'anno.
Orario festivo: Solo su appuntamento tutto l'anno.

Come arrivare

Come arrivare a Medicina

Per informazioni

Tel.: +39 051 6965826
www.centrovisite.ira.inaf.it

Ultimo aggiornamento: 17-04-2015